Lo chef stellato Massimo Bottura ha scelto la qualità delle cantine vini Liebherr per la sua nuova guest house Casa Maria Luigia.

Dopo gli straordinari riconoscimenti ottenuti a livello internazionale grazie al suo ristorante stellato Osteria Francescana nel pieno centro di Modena, lo chef Massimo Bottura apre le porte della sua nuova guest house.

Casa Maria Luigia nasce dalla passione di Massimo Bottura e di sua moglie Lara Gilmore per la natura, l’arte e la buona cucina. La villa settecentesca, situata nella campagna modenese, permette ai propri ospiti di vivere un’esperienza unica in un contesto conviviale e familiare. È proprio sull’atmosfera familiare che lo chef ha concepito e sviluppato l’anima della guest house che, non a caso, porta il nome di sua madre.

Qui la tipica ospitalità emiliana trova spazio in un contesto elegante ed esclusivo, tra arte culinaria e cultura a 360°.

Lo chef massimo Bottura con le cantine temperate WTPes 5972.

Il clima ottimale per i vini pregiati

Per conservare i pregiati vini della tenuta, lo Chef ha scelto la qualità delle cantine Liebherr che assicurano le condizioni ottimali per il servizio e per la maturazione dei vini. Bottura ha optato per la cantina temperata Vinidor WTPes 5972, in grado di offrire la massima flessibilità di conservazione. Questo modello ha due zone di temperatura regolabili in modo indipendente tra +5°C e + 20°C, consente perciò di preparare per la degustazione contemporaneamente vini rossi maturi e vini bianchi.

Il comodo controllo permette di regolare la temperatura in maniera precisa.

Non sorprende che lo chef abbia scelto Liebherr per la sua Casa Maria Luigia in quanto è da sempre sinonimo di qualità, design e innovazione nel campo della refrigerazione degli alimenti e dei vini, caratteristiche che si sposano perfettamente con lo stile della guest house.