types-of-wine-storage_9_liebherr

Cosa è meglio per te, una cantina climatizzata o una cantina temperata? Quali sono le differenze? E quali sono i vantaggi che le cantine Liebherr offrono per una conservazione ottimale del vino? Continua a leggere per saperne di più e scoprirne le caratteristiche.

Supponiamo che tu sia un estimatore del vino e investa tempo e denaro nella scelta di vini di qualità. Non saresti più tranquillo se sapessi che i tuoi vini pregiati sono conservati in condizioni ottimali? Una conservazione inadeguata può rovinare i grandi vini e tradursi in un grande spreco di soldi. Per ottenere le migliori condizioni possibili per la conservazione del vino e preservarne il gusto e l’aroma, occorre bilanciare tre fattori essenziali: temperatura giusta, qualità ottimale dell’aria, protezione dai raggi UV.

Le case moderne non sono più come quelle di una volta: oggi manca un ambiente in grado di ricreare le condizioni climatiche di una cantina classica. Negli edifici di costruzione più recente le dispense sono generalmente troppo calde e troppo asciutte per poter conservare a lungo il vino. Una temperatura di conservazione troppo alta è dannosa, perché aumenta l’energia cinetica delle molecole e accelera il processo di maturazione, favorendo il deterioramento del vino.

In generale, per la conservazione a lungo termine del vino si raccomanda una temperatura da +10 °C a +12 °C: se non si dispone di una cantina classica, l’alternativa migliore sono le cantine climatizzate. Mantenendo una temperatura costante e un clima ottimale, le cantine climatizzate garantiscono le condizioni migliori per un’eccellente conservazione del vino negli anni. Queste cantine permettono infatti ai vini di svilupparsi fino a esprimere tutto il loro potenziale gustativo. In sostanza, più bassa è la temperatura di conservazione del vino, più lungo è il suo “ciclo vitale” fino alla maturazione. È qui che entra in gioco la “regola di van ’t Hoff”: un aumento di temperatura di 10 °C raddoppia o triplica la velocità di una reazione biochimica. Questo ti dà l’idea di come la temperatura alteri il vino. Ma ora torniamo al nocciolo della questione: qual è il tipo di cantina più adatto per te?

Cos’è una cantina climatizzata?

Se adeguatamente conservato, il vino in bottiglia continua a sviluppare il suo aroma e il suo gusto naturali, acquistando sempre più complessità e spessore mano a mano che invecchia. Per conservare bene il vino nel tempo occorrono due cose: che il vino sia di buona qualità e che le condizioni di conservazione siano costanti. Le cantine climatizzate Liebherr creano condizioni analoghe perfette per l’invecchiamento in bottiglia, come in una cantina classica. In tutto il vano interno di una cantina climatizzata la temperatura è costante: questo la rende ideale per la conservazione a lungo termine e la maturazione del vino. Liebherr offre due gamme di cantine climatizzate: GrandCru e Vinothek.

Cantine climatizzate GrandCru Liebherr 

Le cantine climatizzate GrandCru hanno molte caratteristiche di qualità. Grazie alla grande varietà di modelli, potrai scegliere quella più adatta per le tue esigenze specifiche e lo spazio che hai a disposizione. Il nostro modello più grande, WKt 5552, può contenere 253 bottiglie bordolesi, mentre il modello WKes 653 ne contiene 12 e si inserisce facilmente anche in uno spazio ristretto. In tutto il vano interno della cantina la temperatura è sempre costante e può essere regolata a piacere da +5 °C a +20 °C.

Tutte le cantine climatizzate della gamma GrandCru

2010-012-wein-temperatur-mit_3_ohne_4c_wkt5552-copia2

Cantine climatizzate Vinothek Liebherr

Le cantine climatizzate Vinothek offrono molte caratteristiche pratiche e sono disponibili in varie misure. Il volume utile netto varia da 400 litri (200 bottiglie bordolesi) del modello WKb 4212 a 128 litri (66 bottiglie bordolesi) del modello WKr 1811.

Scopri di più sulle misure e le caratteristiche della gamma Vinothek

Cos’è una cantina temperata?

Per poter sviluppare appieno il suo aroma, il vino deve essere servito alla temperatura giusta. Questa temperatura varia a seconda del tipo di vino, delle preferenze personali, del periodo dell’anno e degli eventuali abbinamenti gastronomici. La regola base è che i vini rossi vanno serviti leggermente più caldi di quelli bianchi, mentre gli spumanti e gli champagne devono essere serviti freddi per poter sprigionare tutto il loro aroma e il loro gusto. Una cantina temperata Liebherr ti permette di avere contemporaneamente una bottiglia di champagne ghiacciato pronta da stappare e una bottiglia di un grande rosso già alla temperatura ideale per un brindisi con qualche ospite inatteso. Liebherr propone due gamme di cantine temperate: Vinidor e Vinothek.

2010-012-wein-temperatur-mit_1_ohne_4c-wtes5872-copia2

Cantine temperate Vinidor Liebherr

Le cantine Vinidor hanno due o tre zone di temperatura regolabili in modo indipendente da +5 °C a +20 °C, con una precisione al grado. Questo significa che le cantine Vinidor sono in assoluto le più versatili. In una cantina Vinidor puoi tenere contemporaneamente bottiglie di rosso, di bianco e di champagne, tutte alla temperatura di degustazione ideale. All’occorrenza, le cantine Vinidor possono essere impostate anche per una conservazione del vino a lungo termine.

Scopri di più sulle cantine temperate Vinidor di Liebherr qui 

Cantine temperate Vinothek Liebherr

Le cantine temperate Vinothek sono dotate di una tecnologia speciale che crea una stratificazione delle zone di temperatura all’interno dell’apparecchiatura. Per esempio, nella zona superiore potrai conservare i vini rossi a +18 °C, in quella inferiore gli spumanti o gli champagne a +5 °C, e in quella centrale i vini bianchi alla loro temperatura di degustazione.

Scopri di più sulle cantine temperate Vinothek di Liebherr qui

2010-012-wein-temperatur-mit_2_ohne_4c_wtr4211-copia2

Le cantine vini Liebherr offrono anche:

Protezione dai raggi UV

types-of-wine-storage_4_liebherr

I raggi ultravioletti (UV) invisibili nello spettro luminoso generano nei vini reazioni chimiche dannose: i vini rossi perdono colore, mentre quelli bianchi assumono una colorazione giallognola. Gli enologi francesi hanno coniato un nuovo termine per questo effetto: “goût de lumière” (letteralmente, gusto della luce). Per prevenirlo, oggi si utilizzano spesso bottiglie di vetro colorato (verde o marrone) capace di assorbire gran parte dei raggi UV. Questo però non è sufficiente per proteggere le bottiglie, a meno di non conservarle al buio. Le cantine Liebherr offrono porte isolanti in vetro con protezione UV. La struttura a doppio vetro, con un vetro interno fumé e un vetro esterno metallizzato “basso-emissivo”, permette di riflettere la maggior parte di queste radiazioni dannose. Inoltre le cantine hanno un’illuminazione a LED, perfetta per il vano interno, che non espone il vino ai raggi UV non presenti nello spettro luminoso dei LED. I LED offrono anche un altro vantaggio: generando pochissimo calore, le bottiglie di vino possono restare illuminate a lungo senza riscaldarsi.

Comandi precisi per una temperatura di conservazione ideale

types-of-wine-storage_7_liebherr

La temperatura ideale di conservazione per tutti i vini varia da +10 °C a +12 °C. È importante che questo valore rimanga costante, anche quando la temperatura ambiente varia notevolmente. Liebherr garantisce proprio questa uniformità, grazie a comandi elettronici precisi abbinati a una tecnologia di climatizzazione di ultima generazione. I modelli Vinidor hanno due o tre zone di temperatura indipendenti per mantenere vari tipi di vini alla giusta temperatura di degustazione: in queste zone, la temperatura è regolabile da +5 °C a +20 °C con precisione al grado. I modelli Vinothek hanno invece una sola zona con la stratificazione di più temperature: la zona inferiore, a più bassa temperatura, è ideale per conservare gli spumanti e gli champagne; quella superiore, intorno a +18 °C, è perfetta per i vini rossi; la zona centrale, infine, è adatta per la conservazione dei vini bianchi.

Qualità ottimale dell’aria e umidità ideale

types-of-wine-storage_1_liebherr

Nelle cantine Liebherr è incorporato un filtro FreshAir ai carboni attivi che assicura una qualità ottimale dell’aria. Il filtro impedisce il passaggio degli odori dall’aria esterna al vano interno, per evitare di alterare il gusto del vino. Nelle cantine Vinidor, sia da posizionamento libero che da incasso, ogni zona di temperatura ha un proprio filtro ai carboni attivi. Fanno eccezione alcuni modelli UWT e WT, in cui le due zone di temperatura hanno un unico filtro ai carboni attivi installato nel profilo intermedio. Per una buona conservazione dei vini a lungo termine è importante anche mantenere il giusto livello di umidità: infatti, se l’umidità è inferiore al 50%, il sughero del tappo si contrae. Se il tappo non aderisce bene, l’ossigeno presente nell’aria penetra nel collo della bottiglia e fa evaporare l’alcool. Il vino diventerà perciò più dolce fino a deteriorarsi completamente. Le cantine temperate Vinothek hanno più zone di temperatura indipendenti e per regolare l’umidità utilizzano la pietra lavica porosa.

Protezione dalle vibrazioni per una conservazione ottimale

types-of-wine-storage_6_liebherr

Lo speciale sistema antivibrante dei compressori delle cantine Liebherr permette di conservare il vino al riparo dalle vibrazioni. Il sistema ammortizzato SoftSystem garantisce inoltre una chiusura delicata della porta, che si chiude automaticamente se è aperta di circa 45° nei modelli da posizionamento libero e di 30° nei modelli da incasso. All’interno della cantina le bottiglie sono alloggiate su robuste mensole di legno non trattato realizzate a mano e la finitura naturale delle mensole impedisce che il vino entri a contatto con vernici chimiche nocive.

types-of-wine-storage_3_liebherr

Noi di Liebherr siamo appassionati di vino e ci dedichiamo con passione a sviluppare soluzioni innovative che garantiscono condizioni di conservazione ottimali per i tuoi vini pregiati.

Scopri di più sulle cantine vini Liebherr nel nostro video:

Se ti è piaciuto questo post, iscriviti alla nostra newsletter!